Storytelling Aziendale


Premessa

Raccontare è un privilegio degli esseri umani, ed è questa peculiarità che li ha aiutati a riunirsi nelle prime società e a condividere quello che avevano imparato e sapevano, cioè a trasmettere la cultura. I miti sono stati un po’ questo: il racconto che crea l’identità (per quanto possa essere aperta e permeabile ad altre influenze) e la rafforza.

Anche sapere raccontare di se stessi è un prerogativa importante, perché permette a ognuno di dire chi è, di ricordare da dove viene e quali sono i suoi sogni e progetti. Insomma: le narrazioni raccontano il mondo (o una parte di esso, che diventa a sua volta mondo), lo spiegano e gli danno un senso; sanno dare ordine al caos, equilibrio all’instabile, stabilizzare l’incerto.

Senza racconti tutto ciò che ci sta intorno sarebbe pura cosa separata con cui non si potrebbe instaurare alcuna relazione emotiva.

Narrare è insomma dare vita e cuore a quello che si è e che si fa, al mondo che si abita.

È per questo che saper raccontare e comunicare la passione e l’impegno che si mette nel proprio lavoro è condividere con altri una parte della propria anima.

Comunicare

La parola comunicare richiama il mettere in comune, rendere partecipi altri di quello che penso e chi sono. Affinché la comunicazione sia affidabile e sincera, diretta e non ambigua, devo essere consapevole di quello che voglio dire. Comunicare non può quindi essere un gesto impulsivo o immediato. Bisogna che prima abbia elaborato i miei pensieri, analizzato, valutato, verificato. Bisogna saper vedere le cose da differenti punti di vista, sperimentare, scegliere. Una “buona” comunicazione richiede questo percorso.

Il sapere “chi sono” è un passaggio che spesso non viene preso in considerazione (o viene assunto in maniera superficiale e marginale) nello storytelling aziendale. Invece è molto importante, direi quasi il perno su cui poi si sviluppa il resto. La comunicazione col cliente, la pubblicità non si limita a dire cosa si offre, ma è mettere dentro quel cosa una storia e una visione del mondo.


We know the brain can get into its downtime state very quickly

È per questo che saper raccontare e comunicare la passione e l’impegno che si mette nel proprio lavoro è condividere con altri una parte della propria anima.

  1. 21 Gennaio 2019

    Dapibus integer arcu metus eros etiam auctor suscipit lacinia, suscipit fusce convallis dui ut imperdiet sollicitudin molestie nunc, placerat posuere tincidunt cursus lorem sem maecenas tortor massa himenaeos a eleifend libero taciti litora

    • 20 Febbraio 2019

      Elit faucibus feugiat lacus iaculis ornare condimentum laoreet eget id diam taciti, massa lacus et accumsan rutrum aenean taciti cubilia sodales quam nisi ultrices, lobortis magna viverra mattis massa condimentum et senectus amet placerat.

Top